L’italiano e la scienza tra Medioevo e Rinascimento: le vie della lingua, della letteratura, dell’arte – Un panel al XXIV Congresso AIPI

Da lunedì 28 a mercoledì 30 giugno 2021 l’Università di Ginevra ospiterà virtualmente – sulla piattaforma https://congresso.e-event.ch/attendee/home – il XXIV Congresso dell’Associazione Internazionale dei Professori di Italiano (AIPI), dedicato al tema Scienza, arte e letteratura: lingue, narrazioni, culture che si incrociano.

All’interno del convegno, Giulio Vaccaro ha organizzato, con Lorenzo Bacchini e Francesco Brenna, (Johns Hopkins University), Barbara Fanini (Accademia della Crusca–Università di Firenze) e Valerio Zanetti (University of Cambridge) un panel intitolato L’italiano e la scienza tra Medioevo e Rinascimento: le vie della lingua, della letteratura, dell’arte.

La sezione raccoglie contributi di carattere linguistico, letterario e latamente culturale che vanno dalla lingua e dalla cultura di alcuni grandi autori (Dante, Leonardo, Galileo) all’analisi di specifici casi di studio (per esempio il Tartaglia), a analisi lessicali ad ampio raggio (per esempio sui grecismi in antico o sulla terminologia retorica), all’indagine sistematica di tradizioni discorsive (per esempio i poemetti o la letteratura comica). L’accesso è libero e aperto a tutti per gli eventi plenari del Congresso. La partecipazione alle sessioni tematiche è invece aperta ai soci AIPI; i non soci AIPI che desiderano partecipare ai lavori delle sessioni tematiche sono invitati a registrarsi prima dell’inizio del Convegno. Tutte le informazioni, il programma e le modalità di registrazione si trovano alla pagina www.infoaipi.org.