Futuro Remoto 2021, TRANSIZIONI – Disseminare la storia. Riflessioni, esperienze e buone pratiche

L’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea rappresenterà il CNR assieme ad altri Istituti alla manifestazione Futuro Remoto 2021, che si terrà presso la Città della Scienza a Napoli dal 23 novembre al 3 dicembre 2021.
In particolare il prossimo 25 novembre 2021, dalle ore 10.00 alle ore 14.00 – presso la Sala Archimede (postazione 16, Città della Scienza, Via Coroglio, 57/104) – Giovanni Serreli e Luigi Serra (ISEM-CNR) saranno presenti con uno stand e presenteranno le attività dell’Istituto nell’ambito della cosiddetta Terza Missione (divulgazione, comunicazione dei risultati della ricerca, allestimenti museali e progetti innovativi). Saranno proposti i materiali realizzati, alcuni interattivi, nelle esperienze di valorizzazione multimediale dei Beni Culturali e nella divulgazione della storia attraverso modalità accessibili a tutti e capaci di attirare l’attenzione di un ampio pubblico, ponendo in evidenza sia le buone pratiche, sia le criticità. Verranno presentati anche progetti in itinere, fra i quali: Paesaggi ferroviari lucani per la sostenibilità del territorio e lo sviluppo locale. Un cammino ‘green’ lungo la Lagonegro-Spezzano Albanese e il progetto IDEHA. Sempre per quanto riguarda le idee progettuali da realizzare, ci si soffermerà sui progetti Coast View: sulla rotta di Marco Antonio Camós, Satelliti e bit per navigare la Storia e Virtual Murra, la digitalizzazione interattiva del gioco tradizionale della “Morra”.
Grazie all’accordo con l’Ente Parco Molentargius Saline, Cagliari – Quartu Sant’Elena (https://www.parcomolentargius.it/index.php) e l’Archivio di Stato di Cagliari, a partire dalle ore 10:00 e fino alle ore 14:00 del 25 novembre, verranno attivati dei collegamenti in videoconferenza con il Parco Molentargius Saline, durante i quali il Dott. Stefano Secci, il Dott. Claudio Maria Papoff e la Dott.ssa Laura Durante – rispettivamente Presidente, Direttore Generale e Biologa del Parco – dialogheranno con i colleghi sui progetti congiunti di futura realizzazione e con la platea dei presenti.

La XXXV edizione di Futuro Remoto si svolgerà dal 23 novembre al 3 dicembre, e prevede attività in presenza presso la Città della Scienza (dal 23 al 28 novembre) e appuntamenti da remoto per tutta la durata della manifestazione, secondo le modalità e nei limiti prescritti dalla normativa emergenziale vigente in materia di coronavirus.

I link utili per la partecipazione in streaming, nonché per acquistare i biglietti d’ingresso agli eventi in presenza, sono disponibili sul sito dell’iniziativa: https://www.futuroremoto.eu/.