Due giornate di studio sulla Repubblica di Venezia

Il 19 e il 20 novembre si terrà a Nizza un seminario di studi dedicato all’ultimo secolo e mezzo di vita della repubblica veneta: Venise, puissance régionale méditerranéenne. Perspectives économiques, maritimes et politiques, 1669-1797.

L’arco temporale scelto – dalla perdita del controllo veneziano sull’isola di Creta nel 1669 sino alla definitiva dissoluzione dello stato nel 1797 – permette di analizzare le dinamiche di trasformazione e di adattamento di fronte alle sfide di un mare sempre più attraversato e popolato da concorrenti potenti e intraprendenti. La perdita di Creta dopo quattro secoli di dominio comportò un ridimensionamento cruciale della presenza veneziana nel Mediterraneo orientale e un ulteriore ritiro dagli spazi del Levante che costituivano il nucleo antico degli interessi economici e commerciali della città lagunare. E tuttavia, pur confinata in un contesto regionale esteso dal Nord Italia alle isole ioniche, la repubblica di Venezia non rinunciò a svolgere un ruolo attivo nel Mediterraneo, sotto forma di azioni e misure intrecciate nel campo economico-commerciale, navale, militare e diplomatico.

In questa prospettiva, il seminario raccoglierà alcune nuove ricerche sullo spazio di manovra (economica, navale, militare, politica) veneziano. Vi parteciperà anche una ricercatrice dell’ISEM, Isabella Cecchini, che presenterà alcuni risultati della sua ricerca in corso sulla piazza commerciale di Rialto dopo il 1669.

In allegato il programma dell’evento; per partecipare online sulla piattaforma Zoom: https://univ-cotedazur.zoom.us/j/88298136210?pwd=LzBxSTJZb3NjaWozQVY5dW5uTE8vQT09