Ciclo ISEMinari: “Traducibilità e intraducibilità. Prospettive storiche e linguistiche. I testi di traduzione come fonti privilegiate per lo studio storico, linguistico e culturale” martedì 28 giugno

Martedì 28 giugno 2022, dalle ore 15.00, nell’ambito del Ciclo ISEMinari, si terrà l’incontro intitolato I testi di traduzione come fonti privilegiate per lo studio storico, linguistico e culturale, parte della serie di incontri Traducibilità e intraducibilità. Prospettive storiche e linguistiche. L’incontro è promosso dall’ISEM-CNR in collaborazione con il Centre for English, Translation and Anglo-Portuguese Studies, NOVA University, Lisbona (CETAPS, NOVA FCHS), con il Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo dell’Università degli Studi di Firenze (SAGAS, UNIFI) – Centro interuniversitario GLOBHIS, e con il Dipartimento di Studi Europei Americani e Interculturali dell’Università degli Studi di Roma Sapienza (SEAI Sapienza).

I saluti istituzionali di Gaetano Sabatini (Università Roma Tre, Direttore ISEM-CNR) introdurranno le relazioni di Cosimo Burgassi ed Elisa Guadagnini (Istituto di Linguistica Computazionale «A. Zampolli» – CNR) sul tema dei testi di traduzione, considerati testimoni privilegiati per lo studio del contatto tra culture e lingue. I due relatori presenteranno alcune linee di ricerca in questo ambito, con riferimento al fenomeno vasto delle traduzioni italiane medievali. In particolare, si soffermeranno sui piani del lessico e della semantica italiani, inseriti nel quadro ampio della Romània e del Mediterraneo in dialogo con la cultura latina, precedente e coeva. In questo modo sarà possibile tracciare percorsi di storia non soltanto della lingua ma anche, e più generalmente, culturale.

Sono previsti inoltre gli interventi di Irene Ranzato (Università di Roma Sapienza) e Giulio Vaccaro (ISEM-CNR).

L’incontro si terrà esclusivamente da remoto: gli interessati potranno richiedere il link Microsoft Teams di accesso al Webinar, scrivendo all’indirizzo iseminari@isem.cnr.it, precisando nell’oggetto della mail il titolo del Seminario. L’evento sarà registrato.