“Sa Murra, Tradizione e Innovazione”, venerdì 23 luglio

Venerdì 23 luglio, dalle ore 18:30, in piazzetta Pittalis presso il Museo Multimediale del Canto a Tenore di Bitti (Nuoro), si terrà l’incontro intitolato Sa Murra, Tradizione e Innovazione. Un incontro aperto per discutere insieme a studiosi ed esperti i misteri del gioco della Morra.

Nel corso dell’evento – promosso dalla Lawrence Technological University, dal Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia dell’Università degli Studi di Cagliari, dall’Università degli Studi di Sassari, dall’ISEM-CNR, dai comuni di Bitti e di Urzulei e dall’Associazione “Sociu po su Jocu de sa Murra” – verrà proposta al pubblico una riflessione sui fattori e le condizioni che accompagnano le fasi decisionali della mente umana, a partire dagli studi più aggiornati in tema di intelligenza artificiale e dall’antico e famoso gioco della Morra.

Gli interventi saranno introdotti dai saluti istituzionali di Giuseppe Ciccolini (Sindaco di Bitti) e Silvio Pisu (Vice Sindaco di Urzulei) e moderati dal giornalista Gianni Zanata. Franco Delogu (Lawrence Technological University) illustrerà uno studio dedicato alla comprensione dei processi del pensiero coinvolti nel gioco della Morra, recentemente pubblicato sul periodico scientifico Frontiers of Psychology, frutto di ricerche condotte tra il Michigan e la Barbagia. Antonello Zizi (Associazione “Sociu po su Jocu de sa Murra”) descriverà le fasi di sviluppo dell’algoritmo che consente al Robot “Gavina 2121” di giocare autonomamente alla Morra contro avversari umani, grazie ad una capacità di apprendimento totalmente non deterministico. Fabrizio Vella presenterà i progetti promossi dalle associazioni “Sociu po su jocu de sa Murra” e “Chintula” nel territorio del Comune di Urzulei per la valorizzazione del gioco della Morra, e in particolare l’iniziativa Morramundo, che attraverso una tradizione ludica condivisa unisce preziose identità e specificità culturali dell’Europa mediterranea. Carla Meloni e Rachele Fanari (Università degli Studi di Cagliari) affronteranno il tema dei potenziali collegamenti tra la pratica della Morra e lo sviluppo della cognizione numerica nell’infanzia. Paolo Enrico, Beniamina Mercante e Sergio Solinas (Università degli Studi di Sassari) presenteranno le variegate discipline, tecniche e tecnologie – quali l’Elettrofisiologia, l’Eye tracking e l’intelligenza artificiale – coinvolte e implementate nell’economia dell’approccio di laboratorio alla Morra sarda, una prospettiva ideale per analizzare i meccanismi decisionali ad alta velocità che modellano le strategie dei giocatori. Infine Luigi Serra (ISEM-CNR) svilupperà un tema di ricerca discusso alla Conferenza Internazionale IMSCI tenutasi a Orlando nel 2020, illustrando un progetto per la valorizzazione del gioco, parte del patrimonio intangibile della Sardegna e del Mediterraneo, in versione digitale e coinvolgendo la realtà virtuale.
Seguirà una tavola rotonda aperta agli interventi del pubblico, il quale, in chiusura dell’evento, potrà misurarsi con il robot “Gavina 2121”, coniugando innovazione e tradizione in una inedita sfida a Morra tra intelligenza umana e intelligenza artificiale.

Programma

L’evento sarà trasmesso a partire dalle 18:30 in diretta streaming sulla pagina Facebook dell’emittente BitziTv: https://www.facebook.com/bitzitv