The Visibility of Strangers: workshop on line per la conclusione del progetto MedRoute

The Visibility of Strangers. Diasporas, Urban Spaces, and Material Pluralism in the Mediterranean – La visibilità degli stranieri. Diaspore, spazi urbani e pluralismo materiale nel Mediterraneo

Il 7 e 8 ottobre, con il workshop online The Visibility of Strangers si concluderà il progetto MedRoute realizzato da Viviana Tagliaferri in collaborazione con l’Isem – Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea, e la University Maryland at College Park.

Il progetto MedRoute (http://medroute.eu/), un’azione di Horizon 2020 –  Marie Skłodowska-Curie (Grant Agreement No. 747030), si è svolto tra Stati Uniti e Italia a partire da settembre 2017, e si conclude cercando di costruire uno spazio di discussione sui temi che ne hanno costituito la materia di ricerca. Si parlerà quindi di diaspore, costi di viaggio, metodologia e dell’interazione tra migrazione e potere politico.

Chi fosse interessato a partecipare come uditore o uditrice, può scrivere ad Antonino Campagna (antonino.campagna@uniroma1.it) entro il 4 ottobre, specificando a quali panels vuole iscriversi (l’intervento di Bernard Heyberger è incluso nel primo).

Il programma del workshop è scaricabile a questo link sul sito del progetto MedRoute .

Ulteriori informazioni sul progetto, oltre a collegamenti di approfondimento, si trovano sul sito (http://medroute.eu/) dello stesso, e sulle pagine di Isemblog: Ancora Horizon 2020 per l’Isem-Cnr con MedRoute, un’azione MSCA – Marie Skłodowska-CurieEntagled worlds – Mondi incastrati.